Privacy Policy

Dopolavoro e teatro di Ateneo

2018 - in corso

coordinatore di progetto

IN CORSO


committenza:
Sapienza Università di Roma

progettisti:
Orazio Carpenzano
Anna Giovannelli

gruppo di progettazione:
Fabio Balducci
Giuliana Briulotta
Paolo Marcoaldi
Simone Leoni

altre figure professionali:
Filippo Fiordeponti [strutture]
Alfredo Passeri [stima]

link:
Centro Progetti DiAP


L’intervento in oggetto nasce dall’esigenza di Sapienza di realizzare alloggi per studenti nell’edificio sito in Via Palestro n.63, prevedendo la localizzazione di attività di servizio e di supporto allo studentato, ovvero di servizi ricreativi, didattici, culturali nella sede dell’ex Dopolavoro, dal 2008 proprietà di Sapienza, all’interno della Città Universitaria.
Il progetto prevede la ristrutturazione e la rifunzionalizzazione dell’ala nord-ovest dell’edificio con interventi di restauro e risanamento conservativo relativamente ai tre livelli e alle facciate, e l’adeguamento normativo anche nei confronti dell’accessibilità da parte di persone con difficoltà motorie.
Il programma di Sapienza è dunque volto a riutilizzare l’ala del fabbricato come foresteria e studentato, pur mantenendo al piano terra l’esercizio di una caffetteria e al primo livello il ripristino del salone delle feste con la conseguente scopertura del solaio che ne ha cancellato la dimensione a doppia altezza, frutto di un precedente intervento che aveva anche obliterato il sistema radiale dei lucernari lungo la linea perimetrale della sua copertura.
L’importanza di queste semplici operazioni consiste anche nel fatto di potere, con l’occasione, attivare un rinnovato sistema di accessibilità e riordinarne così gli accessi e renderne più chiari i percorsi fruitivi, ripensando i rapporti tra esterno e interno, le logge, i giardini, le aree pertinenziali che costituiscono un prezioso comparto di spazialità intermedie tra le Architetture e il Campus.

Orazio Carpenzano