Privacy Policy

Istituto scolastico di Accumoli

2017 - in corso

Istituto scolastico omnicomprensivo di Amatrice
Plesso di Accumoli

coordinatore scientifico del gruppo DiAP


committenza:
Commissario straordinario
Ricostruzione sisma 2016

supporto alla progettazione:
Orazio Carpenzano [coordinatore scientifico]
Maurizio Alecci [responsabile centro progetti DiAP]
Filippo Lambertucci [coordinatore operativo]

altre figure professionali:
Architettura: Andrea Bruschi con: Francesca Di Felice, Alessandro Felici, Leo Viola | Normativa: Alessandra Capanna | Strutture: Alessio Lupoi con Edoardo Pallante | Impianti meccanici: Francesco Mancini, Fabrizio Cumo | Impianti elettrici e speciali: Giuseppe Parise, Luigi Martirano, Luigi Parise | Tecnologie: Carola Clemente con Anna Mangiatordi, Costanza Drudi | Fattibilità edilizia e ambientale: Carlo Cecere | Requisiti ambientali ed edilizi per l’emergenza: Edoardo Currà e Alessandro D’Amico | Illuminazione naturale e soleggiamento: Michele Morganti, Federica Rosso | Acustica: Enrico Spoletini | Urbanistica: Cristina Imbroglini | Computi: Giuliana Briulotta | Idraulica e idrologia: Francesco Napolitano, Claudio Mineo | Geologia: Giuseppe Sappa | Geotecnica: Giuseppe Lanzo | Prevenzione incendi: Teresa Villani | Sicurezza: Alfredo Simonetti, Marta Saponetti, Stefano Schietroma, Daniele Silvestri | Archeologia: Carlo Virili | Elaborazioni 3d: Leonardo Baglioni, Marta Salvatore

localizzazione:
Accumoli (RI), Italia


Il territorio di Accumoli, ubicato a quasi 900 metri sul livello del mare, è un luogo di confine tra Lazio, Umbria, Marche ed Abruzzo, situato in una posizione centrale nell’ampio anfiteatro naturale costituito dai Monti Sibillini a Ovest e i Monti della Laga a Est.
L’area di intervento è costituita da un’area sommitale a prato circondata da filari e fasce arboree. Tale area risulta attualmente interclusa tra il centro storico, l’area del campo di emergenza e l’area destinata alla realizzazione delle soluzioni abitative in emergenza (SAE), nonché circondata dalla viabilità di accesso e collegamento tra queste diverse aree. Si tratta quindi di un ambito interessato da rilevanti modificazioni, in una posizione strategica che ne giustifica la scelta per la realizzazione del nuovo edificio scolastico.
Il nuovo plesso della scuola primaria e dell’infanzia di Accumoli è costituito da un edificio monopiano con una superficie totale lorda di 696 mq realizzato su un’area di mq 3.500. Il fabbricato ha una pianta sostanzialmente regolare costituita dall’intersezione di elementi di forma rettangolare, per un’impronta a terra complessiva pari a 25 m x 35 m. In elevazione è costituito da due volumi, uno maggiore dell’altro, che si intersecano, entrambe con copertura a falda. Il volume maggiore contiene la grande sala multifunzione, sostanzialmente una singola falda inclinata. Il volume minore contiene le tre aule didattiche, da un lato, l’aula laboratorio, l’aula professori, il refettorio, la cucina e locali accessori, dall’altro.
L’edificio è localizzato alla periferia del centro storico di Accumoli e accessibile da via Pasqualoni. L’area di progetto si trova in posizione elevata rispetto alla strada di accesso: il sedime prescelto per la realizzazione del manufatto si trova in una zona pianeggiante che verrà ulteriormente livellata di 0,5 ml per raccordarsi alle quote di margine.
Di fronte alla scuola e direttamente accessibile da questa e dai percorsi di accesso si trova il piazzale di circa 340 mq dedicato allo svolgimento di attività all’aperto e utilizzabile come spazio sicuro in caso di emergenza.

Orazio Carpenzano