Privacy Policy

FotoOrazioCV

ORAZIO CARPENZANO

orazio.carpenzano@uniroma1.it
Modica, 1958
Architetto, PhD

 

Ordinario di Progettazione Architettonica e Urbana nella Facoltà di Architettura della Sapienza Università di Roma.
Direttore del Dipartimento di Architettura e Progetto (DiAP) – Sapienza Università di Roma.
Membro della giunta del Dipartimento e del Collegio docenti del Dottorato di Teorie e Progetto e Coordinatore per l’attività pubblicistica del DiAP, all’interno del quale dirige il laboratorio ArCo (Architettura e Contesti).
Membro del comitato scientifico INARCH Lazio e della Commissione giudicatrice nel Research Seminar del CiAUD.
Dirige la collana del Dottorato di ricerca Teorie e Progetto (Print Dottorato) e coordina le collane DiAP Print/Progetti e DiAP Print/Teorie del Dipartimento di Architettura e Progetto.
Ha diretto l’istituto Quasar di Roma (scuola superiore postdiploma di design) dal 2000 al 2007 e la Commissione Cultura della Facoltà di Architettura della Sapienza.
Partecipando a concorsi, individualmente, come studio associato e con altri gruppi ha conseguito premi e segnalazioni. Il suo lavoro è stato esposto alla Biennale di Venezia e in alcune mostre collettive a Roma, Barcellona e Delft.
Progetti e scritti appaiono su pubblicazioni e riviste nazionali e internazionali, tra le sue più recenti realizzazioni, il nuovo Corso Trento e Trieste a Lanciano, la Piazza delle Pietre d’Italia (primo stralcio del Museo Diffuso della Grande Guerra) a Redipuglia e l’allestimento per la mostra Comunicare la Democrazia. Stampa e opinione pubblica alle origini della Democrazia, presso la Sala della Regina in Montecitorio. Già coordinatore del lavoro di progettazione architettonica preliminare, definitiva ed esecutiva del costruendo Interporto romano di Fiumicino.
Oltre a ricerche di progettazione urbana incentrate soprattutto sulla condizione contemporanea della città, ha intrapreso traiettorie più complesse e originali sull’intersezione tra architettura, arte e nuove tecnologie.
Dal 2002 ha ideato e prodotto lavori come Physico, Sylvatica, Pycta e Hallalunalalone nell’ambito di Altroequipe, dove ha svolto una ricerca fondata sull’interazione tra la danza, il suono, l’architettura e le tecnologie del motion capture e della motion graphics.
È autore di numerosi saggi sui temi delle teorie e tecniche della progettazione architettonica e urbana.
È autore (tra le altre pubblicazioni) di:
Qualcosa sull’architettura. Figure e pensieri nella composizione Collana DiAP PRINT / TEORIE, Quodlibet, Macerata 2018;
La dissertazione in Progettazione architettonica. Suggerimenti per una tesi di Dottorato Collana DiAP PRINT / TEORIE, Quodlibet, Macerata 2017;
e-Learning. electric extended embodied con Maria D’Ambrosio e Lucia Latour, Edizioni ETS Pisa, 2016;
Ripensare le discariche, Coll. DiAP PRINT / TEORIE, Quodlibet, Macerata 2016 (con A. Capuano);
Oltre a sviluppare una proficua e costante attività redazionale nella pubblicistica di Enti e Istituzioni Pubbliche, è curatore di mostre e convegni d’architettura nazionali e internazionali.

 

 

 

 

 

Orazio Carpenzano